UFFICIALMENTE COSTITUITA IN ABRUZZO LA PRIMA FILIERA AGRO-INDUSTRIALE SULLA CANAPA

L’ATS abruzzese riunisce la cooperativa Hemp Farm Italia promotrice del progetto, la facoltà di Bioscienze dell’Università degli Studi di Teramo, 3 aziende di trasformazione regionali ed 8 aziende agricole e florovivaistiche diramate tra le province di Teramo, Pescara, Chieti e L’Aquila.

La canapa mostra come già dimostrava tempo fa, quando era abbondantemente coltivata su tutto il territorio nazionale, concrete potenzialità di sviluppo dall’agricoltura per un’industria realmente green, eco-compatibile, sostenibile e a filiera corta.
I progetti che la rete si è prefissata, partono da selezioni genetiche volte ad incrementare la sicurezza ed il valore derivato dai prodotti del fiore e del seme, fino ad arrivare alla valorizzare del fusto, considerato attualmente in Italia per un agricoltore, quasi un totale scarto di produzione ma che, con le ampie prospettive che può offrire la canapa come materia prima di valore ed altamente rinnovabile ai settori cartario, tessile, delle bioplastiche e bioedilizia, si può realmente favorire la crescita ad un’industria sana, innovativa e funzionale.